Normalmente, sulle linee business è possibili usufruire di un indirizzo statico sfruttabile solo, ahimè, utilizzando il buffo bianconiglio fornito da Telecom.

Utilizzando un router di altro fornitore ci renderemo conto che, siccome la configurazione richiede una autenticazione (aliceadsl – aliceadsl), ogni volta che stabiliremo un collegamento il nostro ip wan cambierà, mentre non succede con quello telecom.

Che il router telecom possieda maggici poteri che lo identificano in rete in maniera univoca? Siamo forse a Hogwarts???

C’è qualcosa di misterioso? Grazie al mago Andrea Monguzzi ed ai ragazzi del forum di hwupgrade penso di avere svelato l’arcano: Telecom, per poter continuare a noleggiare quei buffi cosi bianchi utilizza un sistema di autenticazione PPPoE che coinvolge anche il MAC address del router assegnatoci.

Quindi utilizzeremo nel campo Accesso la stringa: xxzzyyxxzzyy-0013C8-t@alicebiz.it

e nel campo Password: alicenewag

(xxzzyyxxzzyy è da sostituirsi con il MAC address del router fornito da Telecom)

D’ora in poi il router, seppur impostato per stabilire una connessione con IP dinamico otterrà sempre un IP statico.

 

statico_telecom_netgear

 

p.s.

L’indirizzo MAC è stampato su di etichetta nel router o nella scatola, non c’è bisogno di accenderlo.

Attenzione: se ce ne fossero più di uno, tipo  uno per la WAN-DSL, uno per la LAN, ed uno per il WiFi, serve solo quello della WAN-per la DSL.

cerris.it:

User:    @alicebiz.routed
Pass:    @alicebiz.routed

Social Media Icons Powered by Acurax Website Redesign Experts
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google Plus